contatore visite free skip to Main Content
info@salernoeconomy.it

Salerno Economy VI/40 del 20.10.2017

I conti in tasca alla manifestazione al centro dell’attenzione in queste ultime settimane.

Le luci (d’artista)? Valgono più di 15 milioni

Nella sola area del comune capoluogo il giro d’affari è quantificabile in circa 10 milioni di euro ai quali bisogna aggiungerne altri 4/5 nelle zone limitrofe della provincia.
luci d’artista fin
Luci, business milionario
Questo articolo è stato in piccola parte aggiornato rispetto ad una precedente versione apparsa sul quotidiano Il Mattino (edizione Salerno) mercoledì 11 ottobre 2017.

Si può tentare di “ricostruire” il giro d’affari della manifestazione “Luci d’artista” in programma ormai da svariati anni nello scarno cartellone invernale di Salerno e provincia? E’ possibile in maniera deduttiva facendo i calcoli sulla base di alcuni dati derivanti da fonti private in maniera prioritaria e da fonte pubblica in maniera complementare. Gli stessi operatori alberghieri (ed extra-alberghieri), nonché gli addetti della filiera bar/ristoranti/rosticcerie/street food (etc etc) lo scorso anno nella sola area del comune capoluogo individuarono - come cifra di riferimento - un giro di affari quantificabile in circa 10 milioni di euro. Nelle zone limitrofe della provincia il movimento complessivo aggiuntivo fu valutato intorno a 4-5 milioni di euro.
Leggi Tutto

Il rapporto Istat delinea uno sviluppo spettacolare del Mezzogiorno.

I nuovi sentieri dell’agriturismo campano

Crescono anche le risorse dell’ospitalità e dello svago: in un settore ancora poco radicato può essere l’elisir di lunga vita.
Paesaggi campani
I paesaggi dell'agrivacanza
di Alfonso Schiavino

Vi piace l’agriturismo? Bene, anche perché questa risorsa tipicamente italiana continua a crescere per numero di strutture e varietà delle offerte. Altro dato interessante, almeno per noi, è il contributo spettacolare portato dalle regioni del Mezzogiorno. Oltretutto gli imprenditori campani hanno individuato forse un paio di “ingredienti” per l’elisir di buona vita (aziendale).

Leggi Tutto

Analisi sui dati Banca d'Italia: il credito al consumo conferma l'oculatezza salernitana.

Più formiche che cicale

La scelta di non appesantire il carico mensile di rate da onorare rivela la proiezione a lungo termine (l’amore per il mattone), piuttosto che nel breve o medio periodo.
formiche e cicale
Il prestito a rate "incanta" poco
di Paolo Coccorese ed Ernesto Pappalardo

Questo articolo è stato pubblicato sul quotidiano Il Mattino (Edizione Salerno) giovedì 5 ottobre 2017.

Non è cambiata la “personalità” finanziaria dei salernitani nemmeno sotto la scure della crisi. Il tipico approccio attento e prudente è ancora lì, intatto, a dispetto della contrazione evidente delle entrate delle famiglie. La cartina di tornasole del credito al consumo (dati Banca d’Italia) conferma che nella nostra provincia ci si indebita sempre con grande attenzione alla reale capacità di spesa. I numeri raccontano che, pur non rinunciando agli acquisti e ad uno stile di vita che tiene conto delle esigenze di “aggiornamento” del parco/auto e degli elettrodomestici, alla fine dello scorso anno il valore pro-capite di questa tipologia di esposizione debitoria risultava pari a 1.659 euro, l’8,4% più basso della media-Italia (1.811 euro).
Leggi Tutto

Valutare le proprie abilità per affrontare la minaccia percepita.

Ansia, scappare o combattere?

Le tecniche per attivare il kit di sopravvivenza che tutti possediamo. Il modello cognitivo e l’apprendimento delle tecniche di gestione delle varie forme di sofferenza psicologica.
Foto Ansia 2
Tecniche anti-ansia
di Gerardina Fimiani *

L’ansia è una condizione psicologica che si manifesta in diverse forme e può assumere caratteristiche fisiologiche, cognitive, emotive e comportamentali. L'organo responsabile dell'avvio della risposta all’ansia è un piccolo nucleo all'interno del nostro cervello chiamato amigdala. Di amigdale ne abbiamo due, in realtà, ed entrambe sono responsabili del meccanismo di attacco-fuga. In una situazione di possibile pericolo, quanto è utile ragionarci su? Non molto, visto che l'evoluzione ha optato per bypassare i meccanismi di ragionamento superiori in caso di pericolo per la propria incolumità.

* Psicologa
Leggi Tutto

Il ministro Martina: 500 milioni di persone fuori dall’insufficienza alimentare entro il 2030.

Lotta alla fame, priorità G7

La dichiarazione di Bergamo. Le linee strategiche: tutela del reddito dei produttori dalle crisi climatico-ambientali (mandato alla Fao); più cooperazione agricola con l’Africa; maggiore trasparenza nei prezzi del cibo; battere lo spreco alimentare; tracciabilità per i sistemi produttivi territoriali.
Resta grave il problema della fame nel mondo.
Fame nel mondo, grave emergenza
Si è concluso nei giorni scorsi il “G7 Agricoltura” con l'adozione unanime della “Dichiarazione di Bergamo”. Il documento è stato approvato al termine di una due giorni di lavori a cui hanno partecipato i ministri e i rappresentanti di Italia, Francia, Germania, Giappone, Canada, Regno Unito, Stati Uniti, Unione Europea e Fao. Presente il commissario europeo per l’Agricoltura Phil Hogan. Le priorità strategiche indicate all’unanimità sono le seguenti: tutela del reddito dei produttori dalle crisi climatico-ambientali (mandato alla Fao); più cooperazione agricola con l’Africa; maggiore trasparenza nei prezzi del cibo; battere lo spreco alimentare; tracciabilità per i sistemi produttivi territoriali.
Leggi Tutto

Back To Top
Cerca