contatore visite free skip to Main Content
info@salernoeconomy.it

Green Style »

E’ articolata in diverse fasi durante le quali si possono consumare alcuni cibi, senza (o quasi) limitazioni quantitative.
Dieta Dukan, proteica e dimagrante
Porta il nome del suo inventore, il nutrizionista francese Pierre, che ha ideato un metodo per aiutare gli obesi ma, in realtà, è utile anche alle persone che hanno solo qualche chilo di troppo da eliminare e vogliono tonificare.

di Maristella Di Martino

Dieta Dukan, ossia mangiamo come i primi uomini che erano cacciatori-raccoglitori di cibo per dimagrire in maniera naturale e perdere peso mantenendo i risultati ottenuti a lungo. Certo, dobbiamo modificare le nostre abitudini alimentari e privilegiare le proteine ai carboidrati, ma, pur di avere un fisico da sballo, ne vale la pena. La dieta porta il nome del suo inventore, il nutrizionista francese Pierre Dukan, che ha ideato un metodo per aiutare gli obesi, ma, in realtà, utile anche alle persone che hanno solo qualche chilo di troppo da eliminare e vogliono tonificare. La base di questo sistema sono le diverse fasi, in ognuna delle quali si possono consumare alcuni cibi, senza (o quasi) limitazioni quantitative, ma, ovviamente, seguendo le varie indicazioni, nel tempo, in modo preciso.

Il primo step consente solo cibi proteici: carne, pesce e uova per i primi due giorni, poi semaforo verde anche a verdura, frutta e crusca. Ogni fase deve essere accompagnata da due elementi fondamentali: innanzitutto una moderata attività fisica con una breve passeggiata (circa 20/30 minuti al giorno), aumentando, progressivamente, tempo e ritmo della camminata, quindi l’acqua, almeno 1,5 litri di acqua al giorno.

Le fasi della dieta.

Le fasi della dieta Dukan sono quattro: attacco, perdita di peso, mantenimento e crociera. Accompagnano la persona dal primo giorno e non l’abbandonano mai più e, dalla più drastica alla più permissiva, dimagrire in modo naturale sarà un gioco da ragazzi. Ognuna dura una settimana: nella prima possiamo scegliere in una lista di ben 72 alimenti proteici da poter consumare (carne, pesce, uova, latticini scremati) con pochi grassi e un pò di fibra (partendo dai fiocchi di orzo); nella seconda viene propinata una variante vegetariana che consente di consumare, a giorni alterni, da un elenco di 28 alimenti verdi; a seguire c’è la stabilizzazione in cui vengono, gradualmente, introdotti i carboidrati e frutta, pane, un pò di formaggio e legumi; nell’ultima, infine, che chiamiamo consolidamento, possiamo mangiare qualunque cibo nella quantità desiderata tranne il giovedì, giorno in cui bisogna mangiare seguendo il modello della fase di attacco. Potremo così mantenere il peso giusto per tutta la vita.

Alcool e bibite no.

L’alcool è totalmente proibito nella dieta Dukan perché viene metabolizzato come fosse un carboidrato, ma niente paura. Questa rinuncia va fatta solo nella prima fase della dieta perché quando avremo raggiunto il nostro peso forma, potremo consumarne in maniera moderata ogni tanto. Le bibite light sono una buona maniera di rendere più sopportabile l’alimentazione, visto che non apportano calorie extra e aiutano a raggiungere l’obiettivo di bere almeno due litri di liquidi al giorno. Oltre alla coca light o zero, beviamo tè addolcito con aspartame.

Perché bere due litri di acqua al giorno.

Bere due litri di acqua al giorno è importante, insieme all’attività fisica, perché fare movimento fa sì che l’intestino si muova e la probabilità di soffrire di stitichezza diminuisca. Mantenersi regolari cercando di andare in bagno ad orari fissi serve ad abituare l’intestino a funzionare.

 

Green Style-verdura e frutta fesca-fruits-5546813_960_720
Frutta e verdure
Back To Top
Cerca