contatore visite free skip to Main Content
info@salernoeconomy.it

L'altra notizia »

(Micro) Glocal di Ernesto Pappalardo/ Gli scherzi della “politica” che sprofonda nell’indifferenza.

Gli strani scherzi della politica al tempo della pandemia ripropongono la “ricerca” di un nuovo archetipo che – per forza di cose – leader e partiti provano a individuare, pur sapendo che il lavoro da compiere non è affatto semplice. Non perché non sia ben chiaro che è necessario cambiare – o, almeno, dare questa sensazione –  ma perché appare in primo piano, a tutti i soggetti in campo, la determinazione degli attuali protagonisti a non compiere nemmeno mezzo passo indietro. E’ questo è il primo punto di cui prendere atto. Ma, poi, ne appare subito dopo un secondo che si può così riassumere: dove sono, in realtà, i nuovi soggetti pronti a dare nuova vitalità all’azione politica per fare respirare i partiti? Siamo sicuri che il “rinnovamento” sia in procinto di salire sulla scena? Insomma, tutto sembra “incartato” in una sequenza di “nuovo” che non si riesce a trovare e di lento affondamento nei problemi, che sono molto aggressivi, fino a fare sprofondare il tutto nelle sequenze di uno spettacolo caratterizzato dalla “velocità” indispensabile per fare le cose più importanti.

Forse, il problema è sempre lo stesso. Nella lotta di potere per il potere che si consuma, ormai, quotidianamente, rimangono sul tavolo le cose da fare per forza, a prescindere dalle strategie e dagli obiettivi dei partiti, perché le chiede l’Europa, perché sono indispensabili per tenere in piedi la barca (altrimenti destinata ad affondare). Tutto il resto è partita politica sotto il cielo dell’indifferenza.


Back To Top
Cerca