contatore visite free skip to Main Content
info@salernoeconomy.it

Lo speciale 1 »

Analisi della Coldiretti in occasione dell’anniversario del riconoscimento Unesco ottenuto il 16 novembre 2010.
“Compleanno” con il record di export per la Dieta Mediterranea
Cresce la domanda dei prodotti Made in Italy “con un balzo del +56% in media e incrementi importanti per i singoli prodotti che vanno dal +72% per il vino al +59% per la pasta, dal +50% per la frutta e verdura conservata al +39% per quella fresca fino al +38% per l’extravergine di oliva nell’arco degli ultimi undici anni”.

“La pandemia spinge la domanda dei prodotti base della Dieta Mediterranea Made in Italy nel mondo dove nel 2021 si registra complessivamente il record nelle esportazioni nazionali per frutta, verdura, pasta, extravergine di oliva e vino”. E’ questo il quadro che emerge “da una analisi della Coldiretti in occasione dell’anniversario del riconoscimento Unesco del 16 novembre 2010 sulla base dei dati Istat relativi ai primi sette mesi del 2021 rispetto allo stesso periodo del 2010”. Con la “tutela Unesco” è aumentata nel mondo “la consapevolezza del valore della Dieta Mediterranea e con essa anche la domanda dei prodotti Made in Italy con un balzo del +56% in media e incrementi importanti per i singoli prodotti che vanno – sottolinea la Coldiretti – dal +72% per il vino al +59% per la pasta, dal +50% per la frutta e verdura conservata al +39% per quella fresca fino al +38% per l’extravergine di oliva nell’arco degli ultimi undici anni”. Un risultato da considerare molto importante, “spinto dall’iscrizione della Dieta Mediterranea nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità da parte dell’Unesco anche grazie agli studi dello scienziato americano Ancel Keys che per primo ne ha evidenziato gli effetti benefici dopo aver vissuto per oltre 40 anni ad Acciaroli in provincia di Salerno”.

Va specificato che si tratta di una vera e propria “ricchezza del Paese che – spiega la Coldiretti – è stata eletta migliore dieta al mondo del 2021 davanti alla flexariana e alla dash sulla base del best diets ranking elaborato dal media statunitense U.S. News & World’s Report’s. La Dieta Mediterranea si posiziona al primo posto nella classifica generale grazie ai voti ricevuti nelle varie categorie che contribuiscono alle posizioni finali”.

E’ da evidenziare come “l’alimentazione all’italiana – precisa la Coldiretti – risulta la migliore soprattutto dal punto di vista della salute dell’organismo, è, inoltre, la dieta più facile da seguire e primeggia anche per quanto riguarda le diete a base vegetale e in quelle per chi vuole mangiare sano. Un primato che trova un riscontro pratico nel fatto che l’alimentazione degli italiani è basata sui prodotti della dieta mediterranea come pane, pasta, frutta, verdura, carne, olio extravergine e il tradizionale bicchiere di vino consumati a tavola in pasti regolari, e ha consentito una speranza di vita tra le più alte a livello mondiale pari a 79,7 anni per gli uomini e 84,4 per le donne, anche se con la pandemia si è verificata una brusca inversione di tendenza”.

(Fonte: coldiretti.it/ 15.11.2021)

 

 

Green Style Made in Italy
Made in Italy
Back To Top
Cerca