contatore visite free skip to Main Content
info@salernoeconomy.it

Lo speciale 1 »

Le regole della medicina nutraceutica incentrate sullo studio dei principi attivi.
Cibi antiage? Alimenti della salute
Le “strategie” anti-invecchiamento puntano a ritardare gli effetti dell’età con particolare attenzione alla tutela dell’apparato cardiovascolare e delle funzioni cognitive e mnemoniche.

di Maristella Di Martino

Combattiamo l’invecchiamento mangiando sano. Il segreto per vivere più a lungo sta di sicuro  nel seguire un’alimentazione  equilibrata, ricca dei cosiddetti alimenti della salute in grado di aiutare l’organismo a rigenerarsi ritardando gli effetti dell’età. E sotto accusa, in questo caso, finiscono in particolare sia l’apparato cardiovascolare che le funzioni cognitive e mnemoniche oltre che alcune forme tumorali. Ben venga dunque la medicina nutraceutica, quella cioè che prescrive il consumo di determinati alimenti non soltanto per le caratteristiche nutrizionali ma soprattutto per i principi attivi che contengono.

Alimenti per essere giovani.

Ecco 10 alimenti anti-invecchiamento, alcuni dei quali possono essere arricchiti con un super-condimento della salute, l’olio extravergine d’oliva. Partiamo dal salmone, ricchissimo di omega-3 efficace nel proteggere i telomeri (parte terminale dei cromosomi) prevenendone la perdita di lunghezza e ritardando di conseguenza il decadimento cellulare. Passiamo poi alle mele verdi, efficacissime nel ridurre la debolezza e l’atrofia muscolare tipiche della tarda età specie se consumare con la buccia dove risiede l’acido ursolico. Stesso discorso con i kiwi che vantano un’azione stimolante per il sistema immunitario, oltre a contenere il doppio della vitamina C presente nelle arance e ad essere un grande antiossidante.

La lattuga rossa.

Con la lattuga rossa ci troviamo di fronte ad uno dei prodotti che per eccellenza protegge proteggono le cellule dall’azione dei radicali liberi. Fonte analoga di polifenoli sono i mirtilli che contrastano l’avanzare dell’età e riducono il rischio di tumore e diabete. Se rossi, poi, sono considerati molto utili a proteggere i vasi sanguigni. E che dire della frutta secca col guscio: anche questa piena di omega-3 e omega-6, i composti che rendono noci, nocciole, mandorle e pistacchi alimenti ottimi per aiutare a rimanere giovani e prevenire le malattie cardiovascolari.

Pomodori e carciofi.

Con pomodori e carciofi siamo al top: nel primo caso rappresentano un’importante fonte di antiossidanti (licopene) e forniscono un valido aiuto ai muscoli se consumati verdi; nel secondo, invece, la scorta di ferro, utile anche alla rimozione delle tossine da fegato e reni, non ha eguali. Un ultimo ritrovato in materia anti-age sono le bacche di Goji, con proprietà antiossidanti che contengono anche vitamine (B e C), sali minerali (magnesio), luteina, carotene, amminoacidi e acidi grassi omega-3 e omega-6.

Il thè verde.

Infine resta il thè verde, il cui punto di forza è la lotta contro i radicali  liberi oltre che il contributo ad accelerare il metabolismo, favorire la perdita di peso e proteggerci da alcune forme tumorali.

 

 

Olio d’oliva M. Di Martino
Oro mediterraneo
Back To Top
Cerca